Risultati da 1 a 20 di 20

Discussione: Hattrick - alla scoperta delle nostre storie

  1. #1
    Buono L'avatar di Pitas
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Perugia
    Messaggi
    549

    Predefinito Hattrick - alla scoperta delle nostre storie

    Buonasera a tutti ragazzi,
    In questa grigia domenica di Dicembre mi è venuto in mente che sarebbe carino scoprire o riscoprire le nostre storie, come siamo arrivati su hattrick, quando, perché, con chi ecc ecc... Un momento di condivisione per "conoscervi" meglio e magari leggere qualche aneddoto particolare sui vostri team!

    Parto io!

    Mi iscrivo nel 2005 appena uscito dalle superiori insieme a tutto il mio gruppo di amici. Non ricordo chi fu il primo, colui che portò il verbo, fatto sta che quell'estate fondai l'AC Pitas. Il nome deriva dalla fusione del mio cognome con quello del mio migliore amico di allora. Nessuno di noi sapeva giocare, pensavamo che l'allenamento generale fosse il migliore perché allenavo tutto e che ad ogni partita dovevi fare mots perché almeno i giocatori rendevano di più. Ho giocato così per i primi 2 anni credo, poi decisi di approfondire il gioco e scoprii tutta la mia ignoranza. Fu in quel periodo che mi iscrissi a questo forum, che allora come hattrick era molto molto popolato. Nel 2010 con la fine dell'università, con tutti gli amici che avevano abbandonato e con l'inizio del lavoro, decisi anche io di lasciar morire l'AC Pitas non collegandomi più. Negli anni seguirono alcuni remailing degli svedesi a cui non risposi mai. Finché nel 2015 l'amore per questo gioco riemerse come se non si fosse mai spento. Risposi ad un remailing ma a mio malincuore non era più possibile chiamare la squadra con il nome di Pitas. Allora scelsi che la mia nuova avventura sarebbe stata con il Gatsu United. Gatsu è il nome del protagonista di uno dei miei manga preferiti, ovvero Berserk. Ora guido questa gloriosa squadra tra la VII e la VI categoria, sperando che un giorno il mio progetto mi porti in IV.

    Sono curioso di leggere le vostre storie, da dove derivano i nick ecc... Spero che partecipate a questo salto nel passato.

    P. S. Se la sezione è sbagliata vi chiedo scusa fin da ora

  2. #2
    Formidabile L'avatar di Mark Silver
    Data Registrazione
    May 2004
    Località
    Roma
    Messaggi
    744

    Predefinito

    Hattrick 1, era il 2003 ...tempi in cui i browser game andavano di moda...c'era il mitico newsgroup it.comp.giochi.sportivi.hattrick in cui ci scambiavamo idee e consigli per un gioco di cui non sapevamo nulla, inizio subito dalla quarta serie...arrivo in terza .....arrivo pure agli ottavi di Coppa Italia...Sempre allenato Regia....abbandono perchè era diventato un gioco di borsa.

    Hattrick 2, settembre 2017 grazie all'invito di Hattrick tramite e-mail.....nel frattempo i browser game sono quasi scomparsi.Ritrovo un gioco notevolmente migliorato e molto più competitivo....un gioco di nicchia

    Sempre FC Aston Villalba perchè simpatizzo per l'Aston Villa in Inghilterra e perchè una decina di anni fa abitavo a Villaba di Guidonia...poco fuori Roma
    FC Aston Villalba (1695223) VI.90

    FC Aston Ibis (2063315) IV.29 São Tomé e Príncipe

  3. #3
    Scarso
    Data Registrazione
    Jul 2011
    Località
    Macerata
    Messaggi
    106

    Predefinito

    Bellissima idea per intrattenerci un po' sotto le feste!

    1a) partiamo dal nickname: alessandronos
    Può sembrare che io sia un tamarro che ha una nissan skyline gt-r con le minigonne. Beh è così!

    Erano i primi anni in cui, col mio Pentium IV, scoprii internet e le sue incredibili potenzialità, era il 2002/2003, scaricavamo le Mod per GTA Vice City, le macchine modificate, i neon, i marmittoni.... In quei periodi andava fortissimo Fast&Furious ed io e i miei amici eravamo agli inizi dell'adolescenza (eravamo un gruppo di nati nell'88)
    Tra una scappata e l'altra in motorino, si andava nei negozi di motori a comprare marmitte, carburatori e ogni schifezza possibile. Ci riempivano di adesivi.
    Avevamo un nostro amico tirchissimo che disse che per regalo di compleanno mi avrebbe regalato l'adesivo con scritto "NOS". Non so se avete presente l'adesivo del Nos, la N ha un prolungamento a forma di freccia. Lui voleva scrivere il mio nome "alessandro" su quel prolungamento.
    Da lì alessandronos ( e amico silurato perché troppo tirchio )

    1b) Sanfrecce Macerata
    c'è stato un momento della mia vita in cui ho iniziato ad appassionarmi ai lercissimi nomi del campionato giapponese. Esistono delle perle pazzesche: Montedio Yamagata, Kawasaki Frontale, Fagiano Okayama, Sanfrecce Hiroshima. Da qui l'idea di dare un nome non troppo banale ma nemmeno troppo stupido, diciamo che non mi piace chiamare la squadra di Hattrick come la squadra reale della mia città, lo trovo tanto avvilente.

    2) Hattrick
    Ho scoperto hattrick ufficialmente nel 2010, ma mi ero avvicinato a più riprese tra 2006 e 2008, bloccandomi poco dopo la registrazione perché proprio non capivo come si poteva pensare di fare un manageriale online (non si sa che ha uno in testa quando è giovane!)
    Mi sono registrato ad Aprile 2010, ricordo ancora benissimo, in una calda mattinata infrasettimanale passata in penombra in camera mentre ci si annoiava con gli esami dell'università.

    Mi rivedo benissimo in Pitas, le prime 3/4 stagioni sono state disastrose, Mots senza capirlo e allenamento Cross o Offensive Laterali, senza capirne il senso. Mi pare di aver iniziato in Decima divisione, poi si andava in nona, si arrivava ottavi e si tornava giù.

    Dopo anche io ho iniziato un po' a sbatterci la testa, a volerlo capire meglio... Penso che il primo forum che ho visitato è stato questo perché mi ci sono registrato a Luglio 2011, poi ho sfruttato i consigli anche del forum Hattrick Mentalità.

    Diciamo che è dal 2011 che gioco un po' più seriamente, anche se negli anni per arrivare in quinta divisione ho sempre penato (e speso) molto.

    Ho raggiunto la quinta divisione a fine 2015, senza però avere una grossa pianificazione di allenamento. Allenavo cross e basta, il resto dal mercato.
    Il giorno che cross venne notevolmente depotenziato in partita, e in concomitanza con la retrocessione dalla quinta a febbraio 2016, subii una crisi esistenziale che mi portò a vendere tutto e reiniziare con una squadra di 17enni da far diventare più o meno multiskill.

    Ora eccomi qua, con una squadra di giocatori 26enni che cerca riscatto e che vuol portare alto il nome di Sanfrecce Macerata.

  4. #4
    Buono L'avatar di Pitas
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Perugia
    Messaggi
    549

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da alessandronos Visualizza Messaggio
    Bellissima idea per intrattenerci un po' sotto le feste!

    1a) partiamo dal nickname: alessandronos
    Può sembrare che io sia un tamarro che ha una nissan skyline gt-r con le minigonne. Beh è così!

    Erano i primi anni in cui, col mio Pentium IV, scoprii internet e le sue incredibili potenzialità, era il 2002/2003, scaricavamo le Mod per GTA Vice City, le macchine modificate, i neon, i marmittoni.... In quei periodi andava fortissimo Fast&Furious ed io e i miei amici eravamo agli inizi dell'adolescenza (eravamo un gruppo di nati nell'88)
    Tra una scappata e l'altra in motorino, si andava nei negozi di motori a comprare marmitte, carburatori e ogni schifezza possibile. Ci riempivano di adesivi.
    Avevamo un nostro amico tirchissimo che disse che per regalo di compleanno mi avrebbe regalato l'adesivo con scritto "NOS". Non so se avete presente l'adesivo del Nos, la N ha un prolungamento a forma di freccia. Lui voleva scrivere il mio nome "alessandro" su quel prolungamento.
    Da lì alessandronos ( e amico silurato perché troppo tirchio )

    1b) Sanfrecce Macerata
    c'è stato un momento della mia vita in cui ho iniziato ad appassionarmi ai lercissimi nomi del campionato giapponese. Esistono delle perle pazzesche: Montedio Yamagata, Kawasaki Frontale, Fagiano Okayama, Sanfrecce Hiroshima. Da qui l'idea di dare un nome non troppo banale ma nemmeno troppo stupido, diciamo che non mi piace chiamare la squadra di Hattrick come la squadra reale della mia città, lo trovo tanto avvilente.

    2) Hattrick
    Ho scoperto hattrick ufficialmente nel 2010, ma mi ero avvicinato a più riprese tra 2006 e 2008, bloccandomi poco dopo la registrazione perché proprio non capivo come si poteva pensare di fare un manageriale online (non si sa che ha uno in testa quando è giovane!)
    Mi sono registrato ad Aprile 2010, ricordo ancora benissimo, in una calda mattinata infrasettimanale passata in penombra in camera mentre ci si annoiava con gli esami dell'università.

    Mi rivedo benissimo in Pitas, le prime 3/4 stagioni sono state disastrose, Mots senza capirlo e allenamento Cross o Offensive Laterali, senza capirne il senso. Mi pare di aver iniziato in Decima divisione, poi si andava in nona, si arrivava ottavi e si tornava giù.

    Dopo anche io ho iniziato un po' a sbatterci la testa, a volerlo capire meglio... Penso che il primo forum che ho visitato è stato questo perché mi ci sono registrato a Luglio 2011, poi ho sfruttato i consigli anche del forum Hattrick Mentalità.

    Diciamo che è dal 2011 che gioco un po' più seriamente, anche se negli anni per arrivare in quinta divisione ho sempre penato (e speso) molto.

    Ho raggiunto la quinta divisione a fine 2015, senza però avere una grossa pianificazione di allenamento. Allenavo cross e basta, il resto dal mercato.
    Il giorno che cross venne notevolmente depotenziato in partita, e in concomitanza con la retrocessione dalla quinta a febbraio 2016, subii una crisi esistenziale che mi portò a vendere tutto e reiniziare con una squadra di 17enni da far diventare più o meno multiskill.

    Ora eccomi qua, con una squadra di giocatori 26enni che cerca riscatto e che vuol portare alto il nome di Sanfrecce Macerata.
    Grande!
    Sarà che anche io essendo dell'86 ho vissuto/subito la tamarraggine dei primi Fast&Furious e anche la mia prima auto era una modificata (Toyota Celica del 1993, verde con minigonne e spoiler).
    Non rimpiango il mio periodo tamarro, però poi sono rinsavito e mi son fatto una classica Golf V , anche perché la Celica consumava troppo per le mie finanze dell'epoca.

  5. #5
    Buono L'avatar di Pitas
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Perugia
    Messaggi
    549

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Mark Silver Visualizza Messaggio
    Hattrick 1, era il 2003 ...tempi in cui i browser game andavano di moda...c'era il mitico newsgroup it.comp.giochi.sportivi.hattrick in cui ci scambiavamo idee e consigli per un gioco di cui non sapevamo nulla, inizio subito dalla quarta serie...arrivo in terza .....arrivo pure agli ottavi di Coppa Italia...Sempre allenato Regia....abbandono perchè era diventato un gioco di borsa.

    Hattrick 2, settembre 2017 grazie all'invito di Hattrick tramite e-mail.....nel frattempo i browser game sono quasi scomparsi.Ritrovo un gioco notevolmente migliorato e molto più competitivo....un gioco di nicchia

    Sempre FC Aston Villalba perchè simpatizzo per l'Aston Villa in Inghilterra e perchè una decina di anni fa abitavo a Villaba di Guidonia...poco fuori Roma

    2003?? WoW! Si iniziava dalla IV serie??
    Io mi ricordo che quando iniziai con hattrick nel 2005, giocavo contemporaneamente anche ad O-Game e a Travian...l'hai definita bene, era proprio l'epoca dei browser game

  6. #6
    Sovrannaturale L'avatar di jahlion
    Data Registrazione
    Sep 2008
    Località
    GE (Caruggi, Left Bank)
    Messaggi
    2,230

    Predefinito

    Capitolo 1: L'inizio.
    Nel 2008, dopo uno o due anni passati su Travian in modo sempre più esageratamente intensivo (tipo capo di alleanza in lotta per la meraviglia, quindi molto peggio di un lavoro come impegno), alla fine di un server decido, per il mio bene, di mollare il colpo e disintossicarmi.
    Nel frattempo, nel bar/pasticceria dove vado a fare colazione/pranzo da anni, negli ultimi tempi mi sentono discutere animatamente di Travian con un amico (anche lui come me bello sotto) e quindi un giorno il figlio del titolare mi chiede "Ma tu conosci Hattrick? Io, Tizio e Caio (tutti lavoranti li) ci giochiamo".
    Dopo due spiegazioni di base molto veloci e pure altrettanto lacunose mi avevano già convinto: sono andato a casa e mi sono iscritto. Era il 29 giugno 2008.
    Mi ricordo che insistevano con sta cosa dei diciasettenni. E mi dissero di installare Hattrick Organizer.
    Si, inizia.
    Naturalmente non presi manco mezzo diciasettenne.
    Però installai HO.
    Il manuale manco lo cago di striscio, forse giusto un'occhiata veloce (mii, ma quanto è lungo? che pallee).
    Con quei quattro spicci iniziali, feci una rosa rigorosamente ad minchiam; monoskill mostruosi e penso il più giovane avesse 25 anni, con punte sino ai 35.

    Allenamento: si certo, voglio allenare i miei giocatori.
    Quindi vado nella pagina specifica per vedere che c'è scritto.
    Li iniziano i primi problemi e rimango di sasso quando vedo che 'sti minchioni si possono allenare solo in una cosa.
    Una cosa? Macchecazz?
    Beh, leggo un po' le istruzioni li riportate (e forse stavolta pure la sezione apposita del manuale) e decido.
    Ah si? Vi fotto e scelgo passaggi lunghi, che così col 550 li alleno tutti (tranne giusto il portiere, ma son dettagli): tié sistema, ho vinto!
    Quindi procedo con il mio allenamento passaggi lunghi una o due stagioni.
    Chiaramente degli scatti non me ne frega un belino, m'interessa vincere. Quindi poi alla fine manco gioco col 550 fisso.
    Alla prima stagione arrivo primo e dalla XI passo alla X (si! ho già capito T-U-T-T-O ).
    Coi soldi dei premi 'miglioro' la rosa (e potrete immaginare con quali cessi).
    La gestione del PIC/normal/MOTS non me la ricordo bene, ma ricordo che avevo capito che bisognava giocare sempre normal e che MOTS era da usare con cautela perché aveva delle misteriose controindicazioni.
    Il PIC manco sapevo che fosse e a cosa servisse e quindi lo evitavo, visto che in PIC la squadra 'rendeva meno' (cazzo l'hanno messo a fare lo sanno solo loro ).






    Capitolo 2: La Luce (HTITA).
    In IX mi sentivo quasi un semi-professionista e quindi inizio un po' a 'informarmi'.
    Forse m'ero già iscritto prima ma non avevo mai scritto nulla perché non capivo nove decimi dei termini che si usavano sul forum (TDF, AOW, AIM, CA, CC-TW, DC-TW, DC-OFF ).
    Cmq, alla vigilia di una partita che ritenevo fon-da-men-ta-le infittisco le ricerche su HTITA.
    Leggo un po' di cose, vedo delle discussioni della sezione "Tattica" e quindi mi iscrivo per poter chiedere un consiglio sul match.
    La cosa si ripete dopo qualche altro mese e ma questa volta in aggiunta ai consigli mi viene chiesto "Cosa alleni?"
    Alla risposta "passaggi lunghi" mi viene detto che conviene allenare una primaria. PRIMARIA???? E poi mi viene spiegato cosa è una primaria.
    E sempre li scopro pure che bisogna allenare quelli giovani e non i 28enni.
    Sono quasi certo che fu Kira che, dando un occhio alla mia formazione (direi che facilmente non ce n'erano due sotto i 28/29 anni) mi spiegò che gli over 25/26 non si dovevano allenare, figuriamoci i 32-34 enni!
    A questo punto capisco qualcosa di più e cambio allenamento con attacco perché nel frattempo avevo aperto le giovanili (che nel 2008/2009 sfornavano fenomeni con una discreta continuità) e mi metto ad allenare tre 17enni con spec buoni/eccellenti in attacco delle giovanili (più altri tre che non ricordo proprio).
    Sempre sul baratro del fallimento, specialmente durante la pausa.
    Nel frattempo leggo sempre più post qui e inizio a capirci molto di più, tipo che, in una scala 'da zero a cento', passo a 'dieci (molto basso)'.
    Ad un certo pèunto ricordo che vendo i miei attaccanti ex giovanili e passo a parate un difensore monoskill con cp.
    Sopravvivo con una gestione sempre abbastanza 'alla giornata' però alla fine riesco a restare quasi stabilmente in VI ma sempre con una media di 300k in cassa e una rosa che invecchia inesorabilmente (classico di parate).






    Capitolo 3: L'Illuminazione (going to brazil).
    Circa nel 2012, su HTITA entro in contatto con Davide (going to brazil), non è di Genova ma anche lui vive a Genova, anche lui nel centro storico quindi abbastanza vicino.
    Lo invito a casa mia per conoscerci di persona, ci vediamo due o tre volte e inizia a darmi delle dritte davanti al mio pc con Hattrick aperto.
    Le cose cambiano quando Davide cambia casa e ne prende una nella mia zona, praticamente ora abitiamo a nemmeno 50 metri di distanza.
    Iniziamo a frequentarci più spesso, oltre ad Hattrick abbiamo altri interessi comuni (sono molto comprensivo e credo che anche i sampdoriani, dopotutto, possano essere considerati frequentabili).
    Essendo lui universitario ed io con un lavoro che mi lasciava molto tempo libero ci vediamo praticamente tre/quattro volte alla settimana per un caffè da me.
    Era come se HTITA ora facesse visite a domicilio, sapeva praticamente tutto e gli facevo domande a raffica.
    Sono sempre in VI, a fine stagione con le sua dritte di tattica salgo in V.
    Decidiamo però che la mia squadra di vecchissimi fa cagare e non ha futuro.
    Quindi, vendo tutti e con i soldi incassati (7/8M per tutta la rosa, uno schifo!) costruisco una rosa per allenare cross (ho ancora il foglio di excel col progetto).
    Le cose vanno decisamente meglio: terzo il primo anno in V, secondo quello dopo, primo il successivo ma perdo lo spareggio.
    Alla quinta stagione approdo in IV.
    Però, nel frattempo ho aperto la seconda squadra in Qatar.
    La squadra in Qatar la costruisco per bene (progetto 'attacco + passaggi') e in tre stagioni arrivo in II anche perché le entrate, iniziando dalla IV e andando subito in III, sono notevoli e vengono investite bene sotto la supervisione del D.S.
    Dopo tre stagioni di II approdo in A, finisco l'ultima stagione di passaggi, mano a mano che scattano vendo tutti gli allenandi e passo a parate.
    In serie A, malgrado temessi di retrocedere immediatamente, invece ci resto e, alla prima stagione, arrivo terzo e ai quarti di coppa.
    La stagione dopo arrivo secondo, però vinco la Coppa Nazionale e mi qualifico, quindi, per gli Hattrick Masters.
    Nel frattempo la squadra italiana la considero 'secondaria' e mi dedico di più all'altra.
    Li alleno sempre cross ma, non cagandola, finisce che tengo gli stessi allenandi per troppo tempo, invecchiano e, malgrado sino a livelli alti di cross, ora valgono la metà di quello che valevano una o due stagioni prima.
    Li vendo ma i prezzi degli allenandi nel frattempo sono aumentati a sproposito, quelli che prima pagavo 1M ora ne costano 5.
    Coi soldi che ho incassato ne potrei prendere due su quattro.
    Mini rifondazione e passo anche qui a parate.
    In Qatar continuo a stare stabilmente nella parte alta della classifica, vinco un'altra Coppa Nazionale.
    Però non riesco mai ad avvicinarmi abbastanza alle valutazioni della squadra più forte che vince tutto (campionato e coppa) quasi ogni anno (un trader che sa pure giocare bene, fisso in Erdivisie e pure più volte CT di nazionali, olandese compresa).
    Capisco che per conquistare la A ci vuole un progetto e quindi decido di bottizzarmi.
    Ne approfitto e lo faccio pure in Italia dove la squadra iniziava, ancora una volta, a invecchiare a causa dell'allenamento (parate) e del poco tempo che ci dedicavo.
    Con Davide buttiamo giù un programma di allenamento molto lungo (sei stagioni di regia e quattro di difesa, poi passaggi), prendo gli allenandi spendendo un botto e inizio l'allenamento e la bottizzazione.
    In Italia passo dalla IV alla VII, in Qatar dalla A alla IV.
    Alleno e faccio skill trading e in Qatar per 'nascondere' i soldi mi prendo cinque o sei F.T.
    Davide nel frattempo è tornato a vivere a Spezia dove sta aprendo un'attività e quindi ci vediamo molto raramente (ha sempre la casa a Genova quindi ogni tanto passa).
    Da quando l'attività è aperta praticamente non ci siamo più visti, salvo forse brevemente una o due volte.

    Infatti adesso ho ripreso a frequentare il forum molto più spesso.


  7. #7
    Magnifico L'avatar di marcejap
    Data Registrazione
    Dec 2005
    Località
    Firenze
    Messaggi
    1,228

    Predefinito

    Ho iniziato nel 2004. All'inizio, come tutti, appassionatissimo. Compravo, allenavo, rivendevo.... ero un continuo su pc. Non sono mai arrivato oltre la V, ma mi divertivo. Pero' raggiunsi il decimo turno di Coppa Italia, venendo battuto 2-1 da uno di serie A. Che si complimenò e confermo' la sua vittoria per SE (ero in vantaggio 1-0 fino a pochi minuti dalla fine)

    Poi mi sono un po' stufato e, complice la vita privata, ho venduto tutti e alleno difesa solo con quelli che tiro fuori dalle giovanili, divertendomi a stare in fondo, cercare di pareggiare coi BOT, provare ad andare pu' in la' possibile nella Coppa del Nonno e accumulare soldi. Prima o poi comprero' una caterva di giocatori divini e andro' a vincere tutto.

    All'inizio il nome della squadra era Soteropolitani, come gli abitanti di Salvador di Bahia. In realta' laggiu' non ci sono mai stato, ma degli amici si. E furono loro a dare il nome alla squadra di calcetto dove giocavo. Quando ero giovane e in forma, ovviamente.

    Poi ho smesso col calcetto. Ho cambiato nome alla squadra nel 2006 circa.

    Citazione Originariamente Scritto da alessandronos Visualizza Messaggio
    1b) Sanfrecce Macerata
    Il nuovo nome che gli detti io, invece, fu Firenze SanFrecce. A differenza di allessandronos, fu una scelta cromatica: la squadra di Hiroshima condivide lo stesso colore di maglia di quello della mia squadra del cuore.

    Inoltre, avendo studiato il giapponese, nel 1998 comprai, in un grande magazzino di Nagoya, un paio di maglie da calcio. Roba vecchia, a pochissimi yen perche' di stagioni passate e non piu' di moda. Un mega scatolone, stracolmo di queste maglie colorate, dove si poteva infilare la mano e rufolare. Quando estrassi la mitica maglia Viola dei SanFrecce avevo le lacrime agli occhi.

    Ci andai allo stadio, un paio di volte quando il tempo permette di stare sbracciati. Ricordo un tipo grande e grosso che mi sbircio' di sbieco e sibilo' "O codesta che squadra glie'¨?" Quando glielo spiegai, se ne venne fuori cosi' "Ora anche i giapponesi cominciano a copiacci. 'un bastavano i cinesi!"
    Ma quanto son bischeri i miei concittadini?
    Ultima modifica di marcejap; 08-01-2019 alle 04:30
    http://www.htita.it/image.php?type=sigpic&userid=2383&dateline=1265068  154

  8. #8
    Buono L'avatar di Pitas
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Perugia
    Messaggi
    549

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da jahlion Visualizza Messaggio
    Capitolo 1: L'inizio.
    Nel 2008, dopo uno o due anni passati su Travian in modo sempre più esageratamente intensivo (tipo capo di alleanza in lotta per la meraviglia, quindi molto peggio di un lavoro come impegno), alla fine di un server decido, per il mio bene, di mollare il colpo e disintossicarmi.
    Nel frattempo, nel bar/pasticceria dove vado a fare colazione/pranzo da anni, negli ultimi tempi mi sentono discutere animatamente di Travian con un amico (anche lui come me bello sotto) e quindi un giorno il figlio del titolare mi chiede "Ma tu conosci Hattrick? Io, Tizio e Caio (tutti lavoranti li) ci giochiamo".
    Dopo due spiegazioni di base molto veloci e pure altrettanto lacunose mi avevano già convinto: sono andato a casa e mi sono iscritto. Era il 29 giugno 2008.
    Mi ricordo che insistevano con sta cosa dei diciasettenni. E mi dissero di installare Hattrick Organizer.
    Si, inizia.
    Naturalmente non presi manco mezzo diciasettenne.
    Però installai HO.
    Il manuale manco lo cago di striscio, forse giusto un'occhiata veloce (mii, ma quanto è lungo? che pallee).
    Con quei quattro spicci iniziali, feci una rosa rigorosamente ad minchiam; monoskill mostruosi e penso il più giovane avesse 25 anni, con punte sino ai 35.

    Allenamento: si certo, voglio allenare i miei giocatori.
    Quindi vado nella pagina specifica per vedere che c'è scritto.
    Li iniziano i primi problemi e rimango di sasso quando vedo che 'sti minchioni si possono allenare solo in una cosa.
    Una cosa? Macchecazz?
    Beh, leggo un po' le istruzioni li riportate (e forse stavolta pure la sezione apposita del manuale) e decido.
    Ah si? Vi fotto e scelgo passaggi lunghi, che così col 550 li alleno tutti (tranne giusto il portiere, ma son dettagli): tié sistema, ho vinto!
    Quindi procedo con il mio allenamento passaggi lunghi una o due stagioni.
    Chiaramente degli scatti non me ne frega un belino, m'interessa vincere. Quindi poi alla fine manco gioco col 550 fisso.
    Alla prima stagione arrivo primo e dalla XI passo alla X (si! ho già capito T-U-T-T-O ).
    Coi soldi dei premi 'miglioro' la rosa (e potrete immaginare con quali cessi).
    La gestione del PIC/normal/MOTS non me la ricordo bene, ma ricordo che avevo capito che bisognava giocare sempre normal e che MOTS era da usare con cautela perché aveva delle misteriose controindicazioni.
    Il PIC manco sapevo che fosse e a cosa servisse e quindi lo evitavo, visto che in PIC la squadra 'rendeva meno' (cazzo l'hanno messo a fare lo sanno solo loro ).






    Capitolo 2: La Luce (HTITA).
    In IX mi sentivo quasi un semi-professionista e quindi inizio un po' a 'informarmi'.
    Forse m'ero già iscritto prima ma non avevo mai scritto nulla perché non capivo nove decimi dei termini che si usavano sul forum (TDF, AOW, AIM, CA, CC-TW, DC-TW, DC-OFF ).
    Cmq, alla vigilia di una partita che ritenevo fon-da-men-ta-le infittisco le ricerche su HTITA.
    Leggo un po' di cose, vedo delle discussioni della sezione "Tattica" e quindi mi iscrivo per poter chiedere un consiglio sul match.
    La cosa si ripete dopo qualche altro mese e ma questa volta in aggiunta ai consigli mi viene chiesto "Cosa alleni?"
    Alla risposta "passaggi lunghi" mi viene detto che conviene allenare una primaria. PRIMARIA???? E poi mi viene spiegato cosa è una primaria.
    E sempre li scopro pure che bisogna allenare quelli giovani e non i 28enni.
    Sono quasi certo che fu Kira che, dando un occhio alla mia formazione (direi che facilmente non ce n'erano due sotto i 28/29 anni) mi spiegò che gli over 25/26 non si dovevano allenare, figuriamoci i 32-34 enni!
    A questo punto capisco qualcosa di più e cambio allenamento con attacco perché nel frattempo avevo aperto le giovanili (che nel 2008/2009 sfornavano fenomeni con una discreta continuità) e mi metto ad allenare tre 17enni con spec buoni/eccellenti in attacco delle giovanili (più altri tre che non ricordo proprio).
    Sempre sul baratro del fallimento, specialmente durante la pausa.
    Nel frattempo leggo sempre più post qui e inizio a capirci molto di più, tipo che, in una scala 'da zero a cento', passo a 'dieci (molto basso)'.
    Ad un certo pèunto ricordo che vendo i miei attaccanti ex giovanili e passo a parate un difensore monoskill con cp.
    Sopravvivo con una gestione sempre abbastanza 'alla giornata' però alla fine riesco a restare quasi stabilmente in VI ma sempre con una media di 300k in cassa e una rosa che invecchia inesorabilmente (classico di parate).






    Capitolo 3: L'Illuminazione (going to brazil).
    Circa nel 2012, su HTITA entro in contatto con Davide (going to brazil), non è di Genova ma anche lui vive a Genova, anche lui nel centro storico quindi abbastanza vicino.
    Lo invito a casa mia per conoscerci di persona, ci vediamo due o tre volte e inizia a darmi delle dritte davanti al mio pc con Hattrick aperto.
    Le cose cambiano quando Davide cambia casa e ne prende una nella mia zona, praticamente ora abitiamo a nemmeno 50 metri di distanza.
    Iniziamo a frequentarci più spesso, oltre ad Hattrick abbiamo altri interessi comuni (sono molto comprensivo e credo che anche i sampdoriani, dopotutto, possano essere considerati frequentabili).
    Essendo lui universitario ed io con un lavoro che mi lasciava molto tempo libero ci vediamo praticamente tre/quattro volte alla settimana per un caffè da me.
    Era come se HTITA ora facesse visite a domicilio, sapeva praticamente tutto e gli facevo domande a raffica.
    Sono sempre in VI, a fine stagione con le sua dritte di tattica salgo in V.
    Decidiamo però che la mia squadra di vecchissimi fa cagare e non ha futuro.
    Quindi, vendo tutti e con i soldi incassati (7/8M per tutta la rosa, uno schifo!) costruisco una rosa per allenare cross (ho ancora il foglio di excel col progetto).
    Le cose vanno decisamente meglio: terzo il primo anno in V, secondo quello dopo, primo il successivo ma perdo lo spareggio.
    Alla quinta stagione approdo in IV.
    Però, nel frattempo ho aperto la seconda squadra in Qatar.
    La squadra in Qatar la costruisco per bene (progetto 'attacco + passaggi') e in tre stagioni arrivo in II anche perché le entrate, iniziando dalla IV e andando subito in III, sono notevoli e vengono investite bene sotto la supervisione del D.S.
    Dopo tre stagioni di II approdo in A, finisco l'ultima stagione di passaggi, mano a mano che scattano vendo tutti gli allenandi e passo a parate.
    In serie A, malgrado temessi di retrocedere immediatamente, invece ci resto e, alla prima stagione, arrivo terzo e ai quarti di coppa.
    La stagione dopo arrivo secondo, però vinco la Coppa Nazionale e mi qualifico, quindi, per gli Hattrick Masters.
    Nel frattempo la squadra italiana la considero 'secondaria' e mi dedico di più all'altra.
    Li alleno sempre cross ma, non cagandola, finisce che tengo gli stessi allenandi per troppo tempo, invecchiano e, malgrado sino a livelli alti di cross, ora valgono la metà di quello che valevano una o due stagioni prima.
    Li vendo ma i prezzi degli allenandi nel frattempo sono aumentati a sproposito, quelli che prima pagavo 1M ora ne costano 5.
    Coi soldi che ho incassato ne potrei prendere due su quattro.
    Mini rifondazione e passo anche qui a parate.
    In Qatar continuo a stare stabilmente nella parte alta della classifica, vinco un'altra Coppa Nazionale.
    Però non riesco mai ad avvicinarmi abbastanza alle valutazioni della squadra più forte che vince tutto (campionato e coppa) quasi ogni anno (un trader che sa pure giocare bene, fisso in Erdivisie e pure più volte CT di nazionali, olandese compresa).
    Capisco che per conquistare la A ci vuole un progetto e quindi decido di bottizzarmi.
    Ne approfitto e lo faccio pure in Italia dove la squadra iniziava, ancora una volta, a invecchiare a causa dell'allenamento (parate) e del poco tempo che ci dedicavo.
    Con Davide buttiamo giù un programma di allenamento molto lungo (sei stagioni di regia e quattro di difesa, poi passaggi), prendo gli allenandi spendendo un botto e inizio l'allenamento e la bottizzazione.
    In Italia passo dalla IV alla VII, in Qatar dalla A alla IV.
    Alleno e faccio skill trading e in Qatar per 'nascondere' i soldi mi prendo cinque o sei F.T.
    Davide nel frattempo è tornato a vivere a Spezia dove sta aprendo un'attività e quindi ci vediamo molto raramente (ha sempre la casa a Genova quindi ogni tanto passa).
    Da quando l'attività è aperta praticamente non ci siamo più visti, salvo forse brevemente una o due volte.

    Infatti adesso ho ripreso a frequentare il forum molto più spesso.
    Pura poesia!
    Grazie di aver condiviso!
    P.S. anche io conosco un sampdoriano, sai che in effetti è simpatico?

  9. #9
    Buono L'avatar di Pitas
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Perugia
    Messaggi
    549

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da marcejap Visualizza Messaggio
    Ho iniziato nel 2004. All'inizio, come tutti, appassionatissimo. Compravo, allenavo, rivendevo.... ero un continuo su pc. Non sono mai arrivato oltre la V, ma mi divertivo. Pero' raggiunsi il decimo turno di Coppa Italia, venendo battuto 2-1 da uno di serie A. Che si complimenò e confermo' la sua vittoria per SE (ero in vantaggio 1-0 fino a pochi minuti dalla fine)

    Poi mi sono un po' stufato e, complice la vita privata, ho venduto tutti e alleno difesa solo con quelli che tiro fuori dalle giovanili, divertendomi a stare in fondo, cercare di pareggiare coi BOT, provare ad andare pu' in la' possibile nella Coppa del Nonno e accumulare soldi. Prima o poi comprero' una caterva di giocatori divini e andro' a vincere tutto.

    All'inizio il nome della squadra era Soteropolitani, come gli abitanti di Salvador di Bahia. In realta' laggiu' non ci sono mai stato, ma degli amici si. E furono loro a dare il nome alla squadra di calcetto dove giocavo. Quando ero giovane e in forma, ovviamente.

    Poi ho smesso col calcetto. Ho cambiato nome alla squadra nel 2006 circa.



    Il nuovo nome che gli detti io, invece, fu Firenze SanFrecce. A differenza di allessandronos, fu una scelta cromatica: la squadra di Hiroshima condivide lo stesso colore di maglia di quello della mia squadra del cuore.

    Inoltre, avendo studiato il giapponese, nel 1998 comprai, in un grande magazzino di Nagoya, un paio di maglie da calcio. Roba vecchia, a pochissimi yen perche' di stagioni passate e non piu' di moda. Un mega scatolone, stracolmo di queste maglie colorate, dove si poteva infilare la mano e rufolare. Quando estrassi la mitica maglia Viola dei SanFrecce avevo le lacrime agli occhi.

    Ci andai allo stadio, un paio di volte quando il tempo permette di stare sbracciati. Ricordo un tipo grande e grosso che mi sbircio' di sbieco e sibilo' "O codesta che squadra glie'¨?" Quando glielo spiegai, se ne venne fuori cosi' "Ora anche i giapponesi cominciano a copiacci. 'un bastavano i cinesi!"
    Ma quanto son bischeri i miei concittadini?
    'Sto Sanfrecce è la squadra giapponese più tifata all'estero

  10. #10
    Magnifico L'avatar di en?gma
    Data Registrazione
    May 2013
    Messaggi
    1,277

    Predefinito

    Molto interessante leggere le vostre storie. Ora racconto pure la mia!


    IL NICK

    L'ho scelto con una fantasia che rasenta l'incredibile. Mi chiamo Fabio e sono nato nel 1994. Da qui fabius94

    FASE 0: LA PRIMA STAGIONE (2005-2007 circa)
    Ho conosciuto Hattrick tramite uno zio che ha giocato a più riprese fin dal 2003 credo. Fu lui a convincermi a provare questo manageriale quando ero solo un ragazzino, non ricordo l'anno ma andavo alle scuole medie, avrò avuto tra gli 11 e i 13 anni. Tra il 2005 e il 2007 insomma. Presi la squadra quando ancora ci volevano giorni di attesa, non ricordo nemmeno nick e nome della squadra. Iniziai seguendo le orme dello zio, che mi suggerì di prendere dei giovani e di allenare regia. E stop, finita lì. Ero troppo pischello, mi era subito piaciuto questo gioco ma ero abituato a giochi più veloci (tipo PES per PS2) e non usavo un granchè internet. Ricordo che a sorpresa vinsi la prima stagione, grazie all'aiuto dello zio, ma non mi convinse e mollai.

    FASE 1: IL RITORNO (2010-2013)
    Nel corso degli anni lo zio continuò a giocare e ogni tanto mi invitò a tornare. Per parecchio tempo declinai l'invito, poi la sera del primo gennaio 2010, accettai. Nuovo nick, nuova squadra. Avevo 15 anni e scelsi un nome profondo e intelligente, a riprova della mia grande maturità. I Petomani. Esatto, la mia squadra si chiamava così.. Inizio nuovamente con le dritte giuste dello zio (17-18enni) e regia, ma proseguii in maniera ignorante. Cambi di allenamenti tra una partita e l'altra, giovani sbagliati (ho portato un monoskillone imprevedibile da 6 a 17 in regia, quando ancora imprevedibile era una special pessima). Il top lo raggiunsi con l'oculata gestione del MOTS. Per una stagione le MOTSai tutte, ignorando le ripercussioni. Credevo infatti che il MOTS avesse come unica conseguenza un aumento della % di infortuni… Con il tempo iniziai anche a leggere il manuale e ad approfondire alcuni aspetti, pur restando niubbo. In questi anni ho scalato lentamente, salendo dalla X alla VI.

    FASE 2: L'APPRODO SU HTITA E L'INNAMORAMENTO (2013-2014)
    Dopo tre anni buoni a giocare da schifo ho iniziato a guardare con occhi diversi il gioco. Per la prima volta mi sono interessato a capire maggiormente come funzionasse. Ho divorato il manuale e le guide che ho trovato e poi è arrivata la svolta. Nel maggio 2013 sono approdato qua su htita con il nick di en?gma (che già usavo su altri forum online) e qua ho imparato praticamente tutto quello che so. Più imparavo a giocare e più capivo di quanti errori avessi fatto. Intanto ho giocato un biennio in VII e una stagione in VI, poi il buio. Senza soldi e senza giocatori validi. Ho deciso così di rifondare e scendere in VIII. Prima però ho cambiato nome, lasciato I Petomani, che a 15 anni mi piaceva ma prossimo ai 20 non soddisfaceva più, ecco il club ribattezzato En?gma F.C.. In onore anche del nick qua su htita.

    FASE 3: LA SCALATA (2014-2017)
    Dopo due anni di rifondazione ho ricominciato in VIII, con un progetto e alcuni soldi. I risultati sono subito arrivati, per cinque volte di fila ho chiuso al 1° posto e ho inanellato 4 promozioni consecutive, passando da vincere l'VIII a perdere lo spareggio per salire in III. L'anno dopo rasento nuovamente il successo (2° in IV) e poi si chiude un ciclo. Finito il progetto, voglio inaugurarne uno nuovo. Qualcosa di lungo e che senta mio. Per questo vendo tutti e riparto ancora una volta.

    FASE 4: IL TDF FATTO IN CASA (2017-oggi)
    Finito anche quel ciclo farcisco la rosa di giovani e mi costruisco in casa una rosa da TDF, allenandomi in casa tutti (tranne il portiere). Rifondando scivolo fino in VIII, ora sto risalendo. Per ora sono fermo in VI ma il progetto è ancora lontano dalla conclusione!
    Ultima modifica di en?gma; 08-01-2019 alle 20:12

  11. #11
    Buono L'avatar di Pitas
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Perugia
    Messaggi
    549

    Predefinito

    Bellissima la storia raccontata per fasi!!!!
    Mi dispiace che hai abbandonato i PETOMANI, secondo me era un nome bellissimo!

    Citazione Originariamente Scritto da en?gma Visualizza Messaggio
    FASE 5: IL TDF FATTO IN CASA (2017-oggi)
    Finito anche quel ciclo farcisco la rosa di giovani e mi costruisco in casa una rosa da TDF, allenandomi in casa tutti (tranne il portiere). Rifondando scivolo fino in VIII, ora sto risalendo. Per ora sono fermo in IV ma il progetto è ancora lontano dalla conclusione!
    Non ti allargare, sei ancora in VI o sbaglio?

  12. #12
    MODERATORE L'avatar di Kira
    Data Registrazione
    Feb 2008
    Località
    Civitanova Marche
    Messaggi
    18,704

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da en?gma Visualizza Messaggio
    Molto interessante leggere le vostre storie. Ora racconto pure la mia!
    Maaa... la fase 2?

    Non vorrei mai far parte di un club che accettasse tra i suoi soci uno come me (Groucho Marx)

  13. #13
    Magnifico L'avatar di en?gma
    Data Registrazione
    May 2013
    Messaggi
    1,277

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Pitas Visualizza Messaggio
    Bellissima la storia raccontata per fasi!!!!
    Citazione Originariamente Scritto da Pitas Visualizza Messaggio
    Mi dispiace che hai abbandonato i PETOMANI, secondo me era un nome bellissimo!


    Non ti allargare, sei ancora in VI o sbaglio?
    Citazione Originariamente Scritto da Pitas Visualizza Messaggio

    Era un nome goliardico che mi ha accompagnato per un bel pezzo. Poi ho voluto tagliare con il passato, fine di un Hattrick più emozionale e senza alcuna base tecnica, dentro uno nuovo!

    Errore di battitura! Sono in VI e se alessandronos va avanti così ci resterò ancora!


    Citazione Originariamente Scritto da Kira Visualizza Messaggio
    Maaa... la fase 2?
    Andata dispersa Ora ho corretto!

  14. #14
    Dead man walking L'avatar di ilbarbadatre
    Data Registrazione
    Mar 2007
    Località
    Firenze
    Messaggi
    12,987

    Predefinito

    Allora scrivo anche io

    Mi sono iscritto il 16 gennaio 2006, dopo averne sentito parlare a lungo da amici. Iniziai dalla X e decisi di allenare attacco. Il mio primo acquisto fu Adelino Batista, 2.500€, portoghese accettabile in attacco e con specialità .... potente
    Dopo un anno mi sono registrato su HtIta e ho conosciuto un sacco di gente da cui farsi dare consigli prima e a cui darli dopo un po' di esperienza.
    Arrivai fino in IV ma mi stancai una prima volta e mi pseudo bottizzai, con i soldi comprai degli allenandi già formati in cross e regia e allenai attacco e passaggi.
    Costruii dei multiskill notevoli, 3 trequartisti molto forti, diversi nazionali; iniziai a risalire ma passai 5 anni in una V mostruosa e rallentai di molto la risalita; arrivato in III ci sono rimasto 3 anni ma non sono riuscito ad andare oltre (sono una pippa ). Mi resta la soddisfazione di un attacco da 43 stelle.
    Mi ribottizzai e dopo qualche stagione a cazzeggio mollai del tutto.

    Un mese fa mi arriva un'email dicendo di ricominciare con la mia vecchia squadra ed eccomi qua. Al momento faccio un po' di ST (già fatto foglietto excel) e vediamo che succede; oggi partita giovanili e mi si rompe il miglior giocatore; più tardi amichevole prima squadra e mi si rompe il nuovo allenando.
    Bentornato Hattrick!!!!

  15. #15
    Sovrannaturale L'avatar di jahlion
    Data Registrazione
    Sep 2008
    Località
    GE (Caruggi, Left Bank)
    Messaggi
    2,230

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Pitas Visualizza Messaggio
    Pura poesia!
    Grazie di aver condiviso!
    P.S. anche io conosco un sampdoriano, sai che in effetti è simpatico?
    Si dice che ce ne siano ben SEI sparsi per il globo.


  16. #16
    Buono L'avatar di Pitas
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Perugia
    Messaggi
    549

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da jahlion Visualizza Messaggio
    Si dice che ce ne siano ben SEI sparsi per il globo.
    Numero assolutamente spropositato, non ci credo

  17. #17
    Scarso
    Data Registrazione
    Jul 2011
    Località
    Macerata
    Messaggi
    106

    Predefinito

    Bellissime storie ragazzi!!

  18. #18
    Sovrannaturale L'avatar di jahlion
    Data Registrazione
    Sep 2008
    Località
    GE (Caruggi, Left Bank)
    Messaggi
    2,230

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Pitas Visualizza Messaggio
    Numero assolutamente spropositato, non ci credo
    nemmeno io, è un classico mito
    tipo gli unicorni
    o gli eschimesi (cit.)


  19. #19
    Buono L'avatar di Pitas
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Perugia
    Messaggi
    549

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da jahlion Visualizza Messaggio
    nemmeno io, è un classico mito
    tipo gli unicorni
    o gli eschimesi (cit.)
    Io sapevo quella del sampdoriano in Molise, assurda proprio!

  20. #20
    Sovrannaturale L'avatar di jahlion
    Data Registrazione
    Sep 2008
    Località
    GE (Caruggi, Left Bank)
    Messaggi
    2,230

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Pitas Visualizza Messaggio
    Io sapevo quella del sampdoriano in Molise, assurda proprio!
    tanto per cominciare, il Molise non esiste...
    (Molisn't)


Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •